Articoli

Come impiegare correttamente il programma di gestione delle finanze domestiche

Sono in molti a credere che il monitoraggio delle finanze di casa sia noioso e complicato. Ma in effetti non è così. Il problema è che la maggior parte dei principianti cerca di farlo nei dettagli e passa un mucchio di tempo nelle spese minori. Ovviamente, essi si stancano presto giungendo alla conclusione che la contabilità di casa non fa per loro.

Passo uno: la contabilità di casa è semplice

L’errore più comune consiste nel cercare di monitorare tutte le spese minori. Infatti, non occorre inserire tutte le vostre spse in dettaglio. Cercate invece di focalizzarvi su cosa vi interessi effettivamente. Tenete sotto controllo le diverse categorie essenziali, quali cibi (una famiglia media spende la maggior parte del proprio denaro in cibo), pagamenti regolari e fissi (affitto, telefono, trasporto e prestiti), oggetti personali (abbigliamento, mobili ed utensili), divertimento (bevande alcoliche, bar, cinema) ed altre cose (comprese tutte le spese non previste come ad esempio regali). Le ultime due categorie meritano un’attenzione particolare, in quando occorre monitorarle con cura al fine di ridurle, se possibilee. Ovviamente, non è così facile ridurre le spese del cibo e di conseguenza mangiare di meno. E’ un qualcosa di impossibile da attuare, perlomeno non così in fretta.

Successivamente, quando vi sentirete più a vostro agio con la contabilità, potrete suddividere le spese essenziali da quelle minori. Ad esempio, potrete suddivere il cibo in essenziale e non essenziale, ad esempio caramelle chewing-gum e soda. Potete ricorrere a questo approccio per suddividere le categorie di appartenenza, in modo da avere oggetti essenziali e nn essenziali (più esttamente, oggetti non necessari acquistate impulsivamente).Tenete sotto controllo la seconda categoria e riducetela leggermente sebbene senza troppo esagerare, in quanto noi tutti siamo esseri umani con le proprie debolezze. Per cui, continuate così. Potete suddividere categorie all’infinito sebbene ciò sia adatto ai professionisti della contabilità di casa. I principianti faranno meglio a concentrarsi su poche ma essenziali categorie.

Mito numero uno. Occorre monitorare qualsiasi centesimo. Si tratta di un qualcosa di noioso che fa perdere molto tempo, sebbene non se ne possa fare a meno.

Ma le cose non stanno così. Dovete controllarre le grosse spese, impiegando 4-6 categorie essenziali, non di più.

E allora, andiamo ad infrangere il mito numero uno. Tornate a casa da un supermarket tipo Auchan con unno scontrino lungo 1 metro. E’ veramente necessario passare l’intera serata ad inserire tutte le cifre nel programma? Certo che no! Concentratevi sulle spese essenziali, ad esempio, di sera avete acquistato un paio di bottiglie di birra ed una bottiglia di whisky in occasione delle imminenti festività di Natale e Capodanno, uno sgabello per la cucina ed un mucchio di cibo. Ve lo ricordate anche senza lo scontrino, non è vero? Per cui non vi serve altro che la somma totale dello scontrino che è facile da ottenere se monitorate già le vostre finanze. Non dovete fare altro che sottrarre la somma nel portafoglio dalla somma nel programma. Come potete vedere, lo scontrino non è che ci serva troppo. Possiamo facilmente calcolare quanto abbiamo speso oggi e ricordare a memoria il prezzo delle birre e del whisky. Inoltre possiamo ricordare il costo dello sgabello poichè l’abbiamo controllato prima dell’acquisto (come sapete, tutto è possibile in questi giorni, persino il fatto che un soprammobile dal piacevole aspetto alla cassa venga a costare quanto un aereo). A risultato di ciò, nel programma inseriamo solamente tre cose, più esattamente le bevande alcoliche, lo sgabello ed il cibo. E non temete se avete acquistato anche i calzini, ma se ve lo dimenticate, questo acquisto verrà incluso nella somma per il cibo. La pratica dimostra che simili sciocchezze non alterano il quadro generale. Non pensateci più. La prossima volta acquisterete un set di cacciaviti, un seghetto elettrico più un chilo di patate tornandovene a casa ed ovviamente dimenticate le patate ed inserite l’intera somma nella categoria di appartenenza.

Mito due. Avete dimenticato di inserire qualcosa per cui tutto è andato storto.

Sbagliato. In realtà va tutto bene, in quanto le patate compensano i calzini.Sempre. Sono un qualcosa di intercambiabile.

Allora, passiamo un paio di minuti alla sera per inserire le spese ed in cambio otteniamo il pieno controllo sul nostro denaro. Mica male, vero? Un’altra bella abitudine consiste nel contare quanto denaro si ha in tasca una volta alla settimana per paragonare questa somma con quella nel programma. Se queste due somme nn coincidono, provate a ricordarvi cos’altro avete acquistato la scorsa settimana e regolate il bilancio. Di regola, gli articoli non calcolati sono il cibo ed il divertimento (chewing gum, soda e birra). Queste due categorie sono come un buco nero nel quale dovete cercare il denaro andato smarrito.

Passo due: pianificazione

Dovete dedicare il vostro tempo alla pianificazione delle spese future piuttosto che ad inserire rigorosamente le spese minori nel gestore delle finanze personali. Proprio questa è la parte più importante ed interessante nella contabilità di casa.

Pianificate ogni cosa. Supponiamo ad esempio che l’inverno sia passato e che i vostri scarponi invernali si siano completamente usurati e che il giaccone non sia più indossabile. In questo caso, dovrete acquistare un nuovo paio di scarponi ed un nuovo giaccone per la prossima stagione. Inserite queste future spese per il giaccone e gli scarponi nel programma, più o meno ad ottobre, specificate la somma approssimativa e non vi troverete mai ad indossare scarpe estive in occasione della prima nevicata invernale.

Mito tre. La contabilità di casa significa registrare tutte le spese e basta.

Non proprio così, in quanto pianificare le spese è assai più importante. La pianificazione vi evita di rimanere senza un centesimo nel momento meno opportuno.

Pianificate ogni cosa. Ben presto avrete un quadro cristallino della vostra situazione finanziaria sia attuale che futura. Vedrete di quanto denaro risparmiato disponete, quando potete risparmiare per le ferie, quanto spenderete nell’immediato futuro. Non vi basta? Pensavate di poter risparmiare per passare le ferie su un’isola in estate? Che fare? Beh, una soluzione c’è. Potete prendere un prestito e volare alle Maldive e dimenticare tutto. In ogni caso più avanti dovrete rimborsare il prestito e adesso è ora di divertirsi. Ovviamente, si tratta di uno scherzo. Prendere un prestito per le ferie è il più grande errore finanziario che potete fare. Sebbene una via d’uscita c’è. Passiamo al capitolo successivo.

Passo tre: tagliare le spese

Così adesso tastiamo il polso della nostra salute finanziaria. Controlliamo le spese e pianifichiamo il futuro. Adesso è giunto il momento di tagliare le spese non necessarie e di formare una riserva per i giorni bui.

Mito quattro. Nessun programma è in grado di aiutare a spendere di meno. Non dovete fare altro che guadagnare di pù.

Ben detto! All’atto pratico, guadagnare di più non è così facile come sembra. Come dimostra la pratica, lo stipendio aumenta lentamente, mentre le spese a velocità di un missile. Si ha solo l’impressione di guadagnare di più, sebbene il denaro non sia sufficente. Vola via.Occorre fare qualcosa a questo proposito.

Come ho già accennato all’inizio, dobbiamo suddividere le spese in quelle minori. Suddividete il cibo in necessario e non necessario. Fate la stessa cosa con l’abbigliamento. Poi iniziate a monitorare le spese in maniera più dettagliata. Ciò significa che dovrete lavorare un pò di più, ma poichè avete già acquisito esperienza nell’operare col programma e fate tutto rapidamente, ciò vi porterà via solo un paio di minuti al giorno. Ben presto scoprirete che la maggior parte del vostro denaro è stata spesa in cose non necessarie. Non è che mangerete il doppio di patate se vi raddoppiano lo stipendio, vero? Sarete più propensi ad acquistare carne al posto delle patate, ah-ah, che spreco! Ovviamente sto scherzando, sebbene in ogni battuta, come ben sapete, c’è un granello di verità.

Per cui, in primo luogo dobbiamo stabilire le spese non necessarie per poi gradatamente ridurle. Non è poi così difficile, in quanto noi tutti sappiamo esattamente che molte cose che acquistiamo non sono necessarie. Le acquistiamo cedendo ad un impulso momentaneo per poi pentircene successivamente. E’ assai più semplice autocontrollarsi, soprattutto disponendo di un chiaro quadro della propria situazione finanziaria (e cosa ancor più importante, della spaventosa somma di denaro spesa in cose senza senso. In questo caso traiamo solamente vantaggi, in quanto il vostro denaro è al sicuro e non dovete rimpaingere gli acquisti impulsivi. Per cui dobbiamo tagliare le spese non necessarie, non è affatto doloroso bensì necessario, in effetti. Dopotutto, volete acquistare un iPhone 5 e non andare in rovina, vero? Ed inoltre desiderate passare le ferie su un’isola la prossima estate. Potete ottenere facilmente tutto ciò se vi prenderete cura della vostra salute finanziaria, pianificando e tagliando tutte le spese non necessarie. Bastano solamente tre semplici passi.


Ecco il mio consiglio finale. Risparmiate denaro. Disporre di una determinata somma è importante ed utile. Ciò vi permetterà di acquistare oggetti costosi senza ricorrere a prestiti. Potete impiegare il vostro tempo nel cercare un nuovo lavoro se siete stati licenziati o se vi siete licenziati. Avete un mucchio di tempo per esplorare molte opzioni e scegliere la migliore invece di cogliere la prima opzione che vedete dallo stipendio basso e dalle povere condizioni di lavoro, in quanto non avete denaro e se non trovate presto un lavoro non avrete niente da mangiare. Si tratta di un’opzione assai triste che va evitata. E se invece avete la possibilità di mettervi in proprio con degli amici? Quanto deve essere triste rinunciarvi per il fatto di non disporre del capitale iniziale. Tenete semmpre da parte una riserca di denaro risparmiato e vi si dischiuderanno prospettive alle quali non avete mai fatto caso in precedenza.

Testimonianze degli utenti

Utilizzo il finanze personali software da 2 anni e sono davvero soddisfatto. Le interfacce e la particolare struttura di grafici e diagrammi mi consentono di gestire le mie spese familiari in modo estremamente efficace. Forse non ci crederete, ma anche mia moglie e i miei figli adorano questo programma, dal momento che è l'unico strumento per capire in modo semplice dove va a finire il denaro. Ogni mese, ci sediamo intorno a un tavolo, rivediamo le informazioni utilizzando il software, stabiliamo un piano d’azione e, al termine, abbiamo tutti un sorriso stampato sul volto! Lo consiglierei senza dubbio a tutti! Congratulazioni!

Articoli

Controlla gli acquisti più piccoli per risparmi più grandi

Hai mai provato a risparmiare denaro evitando acquisti costosi quali abiti di marca e alimenti sofisticati per poi scoprire che tutto il denaro entrato era anche uscito? Se la risposta è affermativa, ciò che devi fare è provare a pianificare il tuo budget.

Il software Personal Finances al tuo fianco per contrastare la sindrome delle spese folli.

Chi ha appena intrapreso un nuovo percorso professionale o ha ottenuto una promozione può avere qualche difficoltà nello gestire le nuove opportunità che gli si presentano, perfino il salario più elevato. Questa tipologia di persone inizia ad avvertire quella che può essere definita come sindrome da shopping compulsivo.

Language

Help and support

Subscribe